SU DI NOI

Chi Siamo

"C'è una musica nuova e allo stesso tempo antica, capace di risvegliare le anime assopite. E' un viaggio che, una volta intrapreso, potrebbe, da un attimo all'altro, farti perdere la voglia di tornare indietro. In un momento ti smarrisci tra le quelle note, ti ritrovi sospeso a mezz’aria come se fossi di nebbia, fluttuando appena sopra i ruvidi rovi, come allude il titolo del loro primo album. L’alchimia sprigionata dagli strumenti di questa band è fuori dal comune: ascoltando quella voce di luna e i suoni inusuali tratti dalle mani di quegli esseri strani vieni trascinato lontano, in una dimensione surreale che ti porta dritto tra le braccia della Grande Madre. Questo è MaterDea”.

Barbara Coffani per Bacchanale  

Incontra i Custodi del Tempio

  • Simon

    Simon PapaVoce

  • Marco

    Marco StregaChitarre

  • Chiara

    Chiara ManuedduVioloncello

  • Morgan

    Morgan De VirgilisBasso

  • Carlos

    Carlos CantatoreBatteria

  • Camilla

    Camilla D'OnofrioViolino

  • Giulia

    Giulia SubbaViolino

  •  



    Simon Papa
    Strumento: Voce
    Ruolo: Sacerdotessa
    Con MaterDea dal: Fondatrice




    Discografia con MaterDea:

    "Below the Mists, Above the Brambles" - 2009
    "Satyricon" - 2011
    "A Rose For Egeria" - 2013

    "The Goddess' Chants" - 2016
    "Pyaneta" - 2018

    Migliori 3 albums:
    Lenine: Olho de Peixe
    Michael Jackson: Thriller
    Genesis: The Lamb lies down on Broadway
    ____________________________
    Migliori 3 bands:
    Led Zeppelin
    Genesis
    Pat Metheney Band
    ____________________________
    Miglior band di sempre:
    Led Zeppelin
    ____________________________
    Migliori 3 artisti internazionali:
    Lenine
    James Taylor
    Michael Jackson
    ____________________________
    Migliori 3 cantanti:
    Maria Callas
    Gino Vannelli
    Chaka Khan
    ____________________________
    Migliori 3 brani di MaterDea:
    An Elder Flute
    Mater Dea
    Benandantes, Malandantes
    ____________________________
    Migliori 3 artisti italiani:
    Elisa
    Ivano Fossati
    Lucio Battisti
    ____________________________
    Strumentazione:
    Voce, cuore e anima
    ____________________________
    Cosa bevi prima di un Live?
    Vino rosso italiano
    ____________________________
    Citazione preferita:
    "La vita è ciò che passa davanti ai nostri occhi
    mentre siamo impegnati a pensare a qualcos'altro"
    Simon inizia la sua carriera nel 1984 con il chitarrista Pino Russo con lo showcase "Saudade do Brasil ", che è stato in seguito riproposto in vari jazz club italiani. Da quel momento ha intensificato la sua carriera professionale estendendo il suo tour in Nord Europa e spaziando in vari generi musicali dalla musica d'autore brasiliana al jazz, alla pop e alla dance. Tra il 1990 e il 1993 ha partecipato a numerosi progetti come vocalist in studio di registrazione nel campo della musica da discoteca. Nel 1994 nasce il progetto Latin Touch, in cui Simon veste la partel di co-autore di testi e musica insieme al chitarrista Roberto Taufic. Alla fine del 2002, con il nuovo progetto discografico Terra, la band prenderà il nome di Baticumbando. Dal 1999 si è dedicata allo studio delle percussioni nel modo popolar-tradizionale brasiliano. Dal 1984 al 1986 Simon ha lavorato come danzatrice afro -jazz per il Gruppo Anna Cucolo, partecipando a diversi showcases in tutta Italia. Ha collaborato con: Pino Russo, Gianpaolo Petrini, Roberto Celio, Enzo Zirilli, Diego Borotti, Massimo Camarca, Davide Graziano, Luigi Tessarollo, Alberto Tafuri, la Big Band di Gianfranco Piras, Augusto Martelli, Roberto Taufic, Karl Potter, Michele Rabbia, Giancarlo Maurino, Gilson Silveira, Renato D'Aiello, Roberto Rossi, Rogerio Tavarez, Eduardo Taufic, Paulo De Oliveira, Claudio Borelli, Papi Moreno, Nicola Muresu, Rogerio Botter Maio. Dal 1989 ad oggi ha partecipato a numerosi festival e locali, tra questi: JVC Jazz Festival (Roma), IV Festival Internazionale del Blues e del Jazz degli Alburni (Salerno), JazzAuser (Vicopisano), Tenuta Campese (Reggio di Calabria), Catania Jazz, Volando con Naco, Colle Jazz (Livorno), Festival Latino Americano (Modena, Torino), Asti in Concerto, Festival delle Radici dei Popoli (Bologna), Jazz a Palazzo (Torino), Toscana Jazz, Musica & Dintorni (Piozzo), Note di Colore (Brescia), Suoni dal Castello (Lerici), Projeto Seis e Meia e "Amici" (Natal, Brasile), Veneto Jazz, Gubbio Festival No Border, Metrojazz Zone (Milano), Pavone Aperto Jazz Festival, Spiritus Mundi (Costiera Amalfitana), Dolomiti di Pace (Dolomiti), Festival delle Serre, Cerisano Jazz (CS), Jazz di Marca (AP), Musicastrada (PI), Acoustic Franciacorta (BS), di...vino Jazz Festival (CS).

    Discografia:

    "Ain't no sunshine" - Brasil Confusion - Sony Music (1997) "De cabo a Rabo" - Latin Touch (1997) "Magalenha" - Dragut Club – Train (1999) “Latin lovers” – House Lovers – Test Records (2001) “Oki doky” – Pasta Boys – (2001) “Força e poder” – Julio Jefferson (2001) “So danço samba” – Halidon – (2002) “Mala e cuia” – Gilson Silveira (2002) “Chapel de palha” – Ney Portillo (2003) “ Tatuagem” – Sergio D’Angelo – Airplane (2003) “Realidade Real” Luiz Lima - Philology – 2003 “Trio Jogral” – Trio Jogral – (2003) Compilation “Outro Brasil” – Baticumbando – H. Squared – (2003) “Terra” Baticumbando – H Squared -(2004) “Galope” Rogerio Tavares - H Squared -(2004) "Cores do Brasil" - Serginho - Loudbit (2005) "Seu olhar" - De Madrugada - Mahjong Music (2005) "Essa Magia" - De Madrugada - Papeete Beach Lounge 2 (2007) "Todas as vozes" - Simon Papa - Family Affair (2007) "Saci" - Gilson Silveira (2007)

    Marco Strega
    Strumento: Chitarra
    Ruolo: Satiro
    Con MaterDea dal: Fondatore

    a


    Discografia con MaterDea:

    "Below the Mists, Above the Brambles" - 2009
    "Satyricon" - 2011
    "A Rose For Egeria" - 2013

    "The Goddess' Chants" - 2016
    "Pyaneta" - 2018

    Migliori 3 albums:
    Black Sabbath: Sabbath Bloody Sabbath
    Ac/Dc: Powerage
    Led Zeppelin: Led Zeppelin II
    ____________________________
    Migliori 3 bands:
    Black Sabbath
    Comus
    Myrath
    ____________________________
    Miglior band di sempre:
    Black Sabbath
    ____________________________
    Migliori 3 artisti internazionali:
    Sergio Leone
    John Ritter
    Bon Scott
    ____________________________
    Migliori 3 chitarristi:
    Malcolm Young
    Tony Iommi
    Enrico Mariuzzo
    ____________________________
    Migliori 3 brani di MaterDea:
    A Rose for Egeria
    Fairy of the Moor
    Tàlagor of the Storms
    ____________________________
    Migliori 3 artisti italiani:
    Rino Gaetano
    Pfm
    Sergio Caputo
    ____________________________
    Strumentazione:
    Gibson Sg Standard Black
    Gibson Sg Custom Orange Wood
    Ibanez Jem 7 BSB Stained Blue
    Schecter BlackJack Satin Black
    Irish PU Concert Bouzouki
    Alhambra Classical Guitar
    Hughes & Kettner Coreblade 100 w
    Marshall JVM 100w
    Fender Mustang 100 w
    ____________________________
    Cosa bevi prima di un Live?
    Vino rosso italiano
    Mirto di Sardegna
    ____________________________
    Citazione preferita:
    "Solo uno Spirito libero può profumare di bosco"
    Marco è nato a Torino in un quartiere popolare pieno di dirimpettai, in una piccola casa di fronte l'antica Reggia del Parco Viboccone. La sua passione per i boschi e gli animali è nata grazie al nonno brasiliano che lo portava con sè e con i suoi tre cani durante le sue escursioni a raccogliere funghi. Forse è stato a causa dell'eccessiva ingestione di queste simpatiche spore che da sin da bambino Marco ha stranamente cominciato a parlare con le fate e con gli alberi. A dodici anni imbraccia una chitarra per la prima volta, una vecchia Aria classica del padre anche lui musicista e da quel momento si innamora perdutamenteo di quel suono... Qualche tempo dopo la sua adolescenza cominciò a sentire fortemente il richiamo della natura e dei suoi Elementi, fino a farne il punto centrale della sua esistenza spirituale. Con MaterDea finalmente è riuscito a fondere le sue due più grandi passioni: gli Antichi Dei all'interno della sua musica. E' docente di chitarra alla GM Drum School e di Home Recording presso Dracma a Torino.
    Le Bands:
    Hammersmith
    Alchemist
    Blu Notte
    Crudelia
    Animagra
    Wildsnake
    Europa
    Trombe di Falloppio

    Discografia:
    Rugiada (45gg. RCA - 1988) Calimero (45gg. RCA - 1989) Palinsesto 6° - Trombe di Falloppio (Cd/Mc Sepolcreta - 1989) Heavens for Ever (Maxi single RCA/BMG - 1990) Jack LaCajenne - Trombe di Falloppio (Cd/Mc Sepolcreta - 1991) Heavens for Ever (Lp/Mc BMG Ariola - 1991) Io non corro se no poi sudo - Trombe di Falloppio (Comp. Cd/Mc La Voce del Caprone 1991) 10 Peli d'ascella - Trombe di Falloppio (Comp. Cd/Mc La Voce del Caprone - 1992) Lestofante Ferito - Trombe di Falloppio (Cd/Mc Sepolcreta - 1993) Can che abbaia non è morto - Trombe di Falloppio (Cd/Mc Sepolcreta - 1993) Cristiano - Trombe di Falloppio (Cd/Mc Sepolcreta - 1994) Nonna Vigia - Trombe di Falloppio (Cd/Mc Sepolcreta - 1994) Santi Numi! - Trombe di Falloppio (Cd/Mc Psycho/BMG) Il disco che se mio nonno sarebbe ancora vivo si vergogna che ha un nipote come me che me lo compro - Vageena Pectoris (Cd/Mc Sepolcreta 1995) Magone di Caluso - Trombe di Falloppio (Cd/Mc Sepolcreta - 1995) Togliti il tappo - Trombe di Falloppio (Cd Sepolcreta - 2002) Povero Diabolus - Trombe di Falloppio (Cd Sepolcreta - 2004) Piante grasse - Trombe di Falloppio (Cd Sepolcreta - 2006) Notturno (Movie soundrtack of "Se non avessi urlato" by Piercarlo Sala - 2006) Extramotus (Movie soundtrack of "Ego sum Stria" by Piercarlo Sala - 2007) Esprits de Jugeo (Movie soundrtack of "Una vita appesa al chiodo" by Piercarlo Sala - 2008) "Mater Dea" (Movie soundtrack of "Federico" by Piercarlo Sala - 2008).
    a

    Chiara Brictadona Manueddu
    Strumento: Violoncello
    Ruolo: Driade
    Con MaterDea dal: 2016

    a


    Discografia con MaterDea:

    "The Goddess' Chants" - 2016

    "Pyaneta" - 2018

    Migliori 3 albums:
    Loreena McKennitt: The book of secret
    Tracy Chapman: Telling stories
    Garmarna: Guds Spelemän
    ____________________________
    Migliori 3 bands:
    Garmarna
    Queen
    Metallica
    ____________________________
    Miglior band di sempre:
    Queen
    ____________________________
    Migliori 3 artisti internazionali:
    Loreena McKennitt
    Tracy Chapman
    Joan Baez
    ____________________________
    Migliori 3 violoncellisti:
    Msistlav Rostropovich
    Yo-yo Ma
    Jacqueline Du Pré
    ____________________________
    Migliori 3 brani di MaterDea:
    Land of Wonder
    An Elder flute
    The Silvery Leaf
    ____________________________
    Migliori 3 artisti italiani:
    Stefano Bollani
    Francesco Guccini
    Caparezza
    ____________________________
    Strumentazione:
    Violoncello acustico
    ____________________________
    Cosa bevi prima di un Live?
    Birra rossa, doppio malto
    ____________________________
    Citazione preferita:
    “Non esiste provare. O fai o non fai”
    Chiara si è diplomata in violoncello presso il Conservatorio Statale di Musica "F. G. Ghedini" di Cuneo. Ha partecipato a numerosi corsi estivi di musica da camera e corsi di perfezionamento strumentale. Nel 2012 ha frequentato il Master per Responsabili di Progetto Culturale presso la Fondazione Fitzcarraldo di Torino, seguendo un tirocinio formativo presso l’ufficio stampa del Teatro Regio di Torino. Laureata in Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo (D.A.M.S.) presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell'Università di Torino. E' stata in tournée negli Stati Uniti, Centro e Sud America con l'Orchestra d'Archi "I Musici Estensi" e in Cina con l’Orchestra Rome International Festival. Nell'anno accademico 2007/2008 ha frequentato l'Accademia dell'Orchestra Giovanile Italiana, sotto la guida del M° Luca Fiorentini e della Prof.ssa Alina Company. A gennaio 2009 ha partecipato al tour invernale nei Paesi Bassi con l'Orchestra Nazionale Giovanile Olandese diretta dal M° Josep Pons. Da alcuni anni collabora con numerose formazioni cameristiche, tra le quali l'Orchestra Stabile di Alba "G. Pressenda" , l'Orchestra Sinfonica della Valle d'Aosta, l'Orchestra "Athanor" di Roma e la 15Orchestra di Piacenza. Nel dicembre 2009 ha suonato per alcune produzioni dell'Orchestra Sinfonica di Roma. Nella stagione 2013 - 2014 ha collaborato con l’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini del Maestro Riccardo Muti e a maggio 2014 con l’Orchestra Sinfonica G. Verdi di Milano. Fa parte del Quartetto d’archi Random.

    Discografia:
    Nel gennaio 2006 ha registrato per la rivista "Panorama" il "Requiem", "Don Giovanni" e i Concerti K. 453 e K. 459 per pianoforte e orchestra di Mozart con l'Orchestra Filarmonica Italiana.
    “In Dreams” con il Quartetto Random (2016).
    Con la Cappella Musicale Costantina i concerti di Haydn per violoncello e orchestra (solista Antonino Saladino) e la Sinfonia Concertante di Mozart (2010)
    a

    Morgan De Virgilis
    Strumento: Basso
    Ruolo: Il Mercante
    Con MaterDea dal: 2010

    a


    Discografia con MaterDea:

    "Satyricon" - 2011
    "A Rose For Egeria" - 2013

    "The Goddess' Chants" - 2016
    "Pyaneta" - 2018

    Migliori 3 albums:
    Van Halen : Van Halen 1
    Iron Maiden : The number of the beast
    Dream Theater: Images and words
    ____________________________
    Migliori 3 bands:
    Van Halen
    Iron Maiden
    Whitesnake
    ____________________________
    Miglior band di sempre:
    Van Halen
    ____________________________
    Migliori 3 artisti internazionali:
    Van Halen
    Steve Vai
    Bruce Dickinson
    ____________________________
    Migliori 3 bassisti:
    Rudy Sarzo
    Steve Harris
    Billy Sheehan
    ____________________________
    Migliori 3 brani di MaterDea:
    Little Diviner
    The Green Man
    Talagor of the Storms
    ____________________________
    Migliori 3 artisti italiani:
    Vasco
    Pfm
    Steve Rogers Band
    ____________________________
    Strumentazione:
    Bassi : Fender, Gibson, Rickenbacker,
    Yamaha, Spector, Warwick
    Amplificazione : testate Ampeg, Eden
    Casse : Gallien Krueger
    Effettistica : Line6 X3 Pro
    ____________________________
    Cosa bevi prima di un Live?
    Birra
    ____________________________
    Citazione preferita:
    “Vivi e lascia vivere”
    Quando aveva diciassette anni Morgan ha iniziato a suonare rock progressive con i Filo Continuo, con i quali ha partecipato a vari concorsi musicali. Otto anni più tardi entra a far parte dei Turno di notte, un gruppo rock italiano con il quale ha inciso un album e condiviso il palco con alcuni gruppi ben noti della sua città. Nel 1992 inizia una nuova collaborazione con i Mai Dire Straits, partecipando all'edizione del festival 'Sanscemo' del 1993. Nello stesso anno vincono il concorso "I Big di Torinosette" per la categoria gruppi rock. Nel 1999 entra a far parte della band Tempo Perso e con loro comincia il tour nei club di tutto l'Italia settentrionale. Dal 2003 in poi collabora con i Bloody Mary, i Queen Island, i Demon and Kisses, poi con gli Europa e i WildSnake. Ha collaborato con il chitarrista Kee Marcello con il progetto Europa nel suo tour italiano nel 2012. In questi ultimi due bands ha incontrato il chitarrista Marco Strega, con il quale ha costruito una duratura amicizia e collaborazione musicale. Nel 2009 Marco Strega lo invita ad unirsi ai MaterDea.
    Discografia:
    "Satyricon" - MaterDea - 2011 - Midsummer's Eve
    "A Rose for Egeria" - MaterDea - 2014 - Midsummer's Eve
    "The Goddess' Chants" - 2016 - Midsummer's Eve
     
    a

    Camilla D'Onofrio
    Strumento: Violino
    Ruolo: Folletto
    Con MaterDea dal: 2016

    a


    Discografia con MaterDea:

    "Pyaneta" - 2017

    Migliori 3 albums:
    Michael Jackson: Thriller
    Ray Charles: The Genius Hits The Road
    Prince: Parade
    ____________________________
    Migliori 3 bands:
    Queen
    Iron Maiden
    Postmodern Jukebox
    ____________________________
    Miglior band di sempre:
    Queen
    ____________________________
    Migliori 3 artisti internazionali:
    Prince
    Michael Jackson
    Elvis Presley
    ____________________________
    Migliori 3 violinisti:
    Mairead Nesbitt
    Mark O'Connor
    Jascha Heifetz
    ____________________________
    Migliori 3 brani di MaterDea:
    Land Of Wonder
    The Green Man
    Benandantes, Malandantes
    ____________________________
    Migliori 3 artisti italiani:
    Elisa
    Fabrizio de André
    Samuele Bersani
    ____________________________
    Strumentazione:
    Violino,
    Gambe
    Cuore
    ____________________________
    Cosa bevi prima di un Live?
    Acqua rigorosamente frizzante
    ____________________________
    Citazione preferita:
    "Sono costantemente impegnata con e per la musica. E' parte del mio DNA"
    Camilla ha incontrato il suo amato violino all'età di 4 anni, cominciando ad esibirsi sullo sgabello della cucina poco dopo. Dopo aver rotto il suo primo archetto, segue un corso di pianoforte nella sua scuola, portando così avanti la passione per la musica e questo secondo strumento. All'età di 8 anni entra al Conservatorio G. Cantelli di Novara per intraprendere seriamente la carriera da violinista e lì resterà per 9 anni, fino a quando non capirà che, nonostante le sue grandi capacità, la musica classica non sarebbe stata la sua strada. Dopo una pausa di riflessione, Camilla dal 2012 si esibisce come solista presentando i classici del rock e del pop, brani tratti da film e dai videogiochi in una veste tutta sua, con il sogno di diventare non solo una violinista, ma una musicista a tutto tondo che sa intrattenere il suo pubblico. Dall'anno successivo inizia a lavorare sulle sue composizioni originali, la prima delle quali verrà eseguita nel 2015 presso il Broletto di Novara con l'orchestra d'archi del Liceo Artistico, Musicale e Coreutico "Casorati". Nel 2016 vince il Concorso "Diventa Musicista della Misericordia" con un'altra composizione originale e si esibisce presso lo Stadio Olimpico di Roma in occasione del Giubileo dei ragazzi.
    Oggi Camilla studia violino jazz presso il Conservatorio A. Vivaldi di Alessandria, gestisce un canale Youtube dove presenta i suoi lavori originali e non, porta avanti il suo spettacolo da solista e, naturalmente, suona sempre con grande piacere assieme a Materdea.
    a

    Carlos Cantatore
    Strumento: Batteria
    Ruolo: Norvegico Uomo Nero
    Con MaterDea dal: 2016

    a


    Discografia con MaterDea:

    "The Goddess' Chants" - 2016

    "Pyaneta" - 2017

    Migliori 3 albums:
    Brad Paisley: Wheelhouse
    Cannibal Corpse: The Bleeding
    Céline Dion: Taking Chances
    ____________________________
    Migliori 3 bands:
    Iron Maiden
    Slayer
    Cannibal Corpse
    ____________________________
    Miglior band di sempre:
    Iron Maiden
    ____________________________
    Migliori 3 artisti internazionali:
    Mike Patton
    Ludovico Einaudi
    Ginger
    ____________________________
    Migliori 3 batteristi:
    Gene Hoglan
    Stewart Copeland
    Steve Smith
    ____________ ____________________________
    Migliori 3 brani di MaterDea:
    Talagor of the Storms
    An Unespected Guest
    The Green Man
    ____________________________
    Migliori 3 artisti italiani:
    Vasco Rossi
    Laura Pausini
    Lucio Battisti
    ____________________________
    Strumentazione:
    Batteria acustica Pearl Master Custom MMX
    Batteria Acustica Traps Drums,
    Pelli Remo Emperor,
    Piatti Paiste 2002,
    B acchette Vic Firth 5A,
    P iccole percussioni.
    ____________________________
    Cosa bevi prima di un Live?
    Acqua naturale durante tutto il tempo trascorso dal load in al riscaldamento, acqua naturale possibilmente di qualitá tipo Rocchetta verde o Valmora e poi una birra da 40cl doppio malto dieci minuti prima di inizare lo show.
    ____________________________
    Citazione preferita:
    "Blood in Blood out"
    Nato a Cuzco il 30 Marzo 1979, poi adottato dagli italiani Luciano & Vera all'età di 13 mesi, cresce a Murisengo, paesino incantevole della Monferrato Area a cui dedica promozione utilizzando la propria attività artistica fin dagli esordi. Nel 1991 Carlos riceve la sua prima batteria come regalo da un amico musicista, così inizia il suo percorso musicale da autodidatta fino all'anno successivo quando fonda gli Indwellers, la sua prima cover band. Seguono poi gli Slide Fastener con quali comincia ad esibirsi nei primi locali della zona. Dal 1996 continuano varie collaborazioni e Carlos entra nei Power, un progetto underground che gli permette di conoscere Marco Strega, allora titolare del Sepolcreta Studio, in una sessione di registrazione. A questo punto il nome di Carlos è decisamente conosciuto in Piemonte, Lombardia e Liguria ed è tempo di cominciare la propria esperienza didattitica. Nel 1997 entra nei Madwork, nel 1998 produce i Demonarchia e nello stesso anno si lega agli Skylark. Da qui comincia la sua avventura con il doppio pedale. Nel 1999 parte in tour con Thuban con il quale incide anche il cd "Tre Rose in Nero". Nel 2000 entra a far parte nella storica band dei Braindamage con i quali svolge un'attività live molto intensa. Nel giugno dello stesso anno è di supporto con gli Skylark ai Running Wild sul palco di Valencia. Nel 2001 registra in studio le parti di batteria del cd degli Affliction, ed è ospite nell'album dei Tehom. Nel 2002 con gli Skylark è co-headlinder dei Labirynth e i White Skull all'"Italian Attack Festival" di Milano ripreso da Rock Tv e a giugno si esibisce con la stessa band ad Amburgo all' “Headbanger’s Open Air". Nel Settembre del 2002 Carlos con i Wings of Fire si esibisce a Parma durante la 5a Europe convention. Presenti il bassista degli Europe Ian Haugland e la band esegue una canzone del quintetto svedese con John Leven e Carlos riceve plausi da Ian Haugland ae da Jeff Scott Soto. Dopo un'intensa attività in studio con gli Attitude e i Madwork, nel 2003 suona a Osaka e a Tokyo con gli Skylark per l'etichetta giapponese Hot Rocking. Nel 2005 collabora con gli Amethista e a maggio dello stesso anno compone le tracce di batteria dell'album di H-George. Nel settembre 2005 Carlos realizza "Carlosman", un album contenente 25 minuti di drum solo, mentre a dicembre produce il primo cd di Mario Guida. Segue il ritorno in studio con gli Amethista per la registrazione dell'album "Grimorion". Nel 2007 continuano le sue collaborazioni con Mario Guida, con la band Ridin' Rock, con gli Ivory, con H-George, con Flegias (Necrodeath), con gli Amethista e i Neck Through. Nel 2008 viene chiamato dai Fortuna For Tune per le parti di batteria del loro primo cd. Nel 2009 Collabora con gli Overmaster e ad ottobre è nuovamente in studio per il nuovo singolo di H-George, ma è a dicembre la svolta musicale, quando riceve una email dai canadesi Annihilator, che lgli propongono di diventare il drummer ufficiale del tour 2010. Il 30 marzo il volto di Carlos appare in tutto il mondo come membro della band per la promozione live del loro 13° album. Con gli Annihilator si esibisce all' Hell Fest in Francia, al Rockweekend in Svezia, al Sonisphere Festival in Spagna, al Masters of Rock in Repubblica Ceca e al Kavarna Rock in Bulgaria. Nel Settembre dello stesso anno inizia una sessione di prove a Francoforte per il Total Annihilation European Tour come headliner. Nel 2016 viene chiamato da Marco Strega ad unirsi ai MaterDea come batterista ufficiale della band. .
    Discografia:
    Discografia:
    1994 - Just a Cover Band (Slide Fastener - Demo) - Pavia
    2001 - The Princess' Day (Skylark) - Milano
    2002 - Affliction (Affliction - EP) - Perugia
    2002 - Through The Farthest Times (Madwork - EP) - Asti
    2002 - Overflowing (Attitude - partecipazione nel brano "Dogged") - Torino
    2004 - Wings (Skylark) - Milano
    2005 - In the Heart of the Princess (Skylark) - Milano
    2006 - Carlosman (Album solista)
    2007 - Mario Guida (Mario Guida - EP) - Vercelli
    2008 - Neurotic (H-George - EP) - Monferrato Area
    2008 - Alcoholic Thrash Metal (H-George DVD) - Monferrato Area
    2008 - Augusta Taurinorum (AmethistA - Singolo) - Torino
    2009 - Slave of Society (H-George) - Monferrato Area
    2010 - Realite (AmethistA) - Torino
    2010 - Madness of War (OverMaster) - Varese
    2011 - Slave of Society "Super H Edition" (H-George) - Monferrato Area
    2012 - Neurotic 2012 (H-George - Special Single) - Monferrato Area
    2015 - Bliss (Madwork - Single) - Asti
    a

    Giulia Subba
    Strumento: Violino
    Ruolo: Dea Luna
    Con MaterDea dal: 2016

    a


    Discografia con MaterDea:

    "Pyaneta" - 2018

    Migliori 3 albums:
    Jethro Tull: Thick as a brick
    The Doors: The Doors
    Pink Floyd: Pulse
    ____________________________
    Migliori 3 bands:
    Dream Theather
    Led Zeppelin
    Accordzeam
    ____________________________
    Miglior band di sempre:
    The Queen
    ____________________________
    Migliori 3 artisti internazionali:
    David Bowie
    Lady Gaga
    Bjork
    ____________________________
    Migliori 3 Violinisti:
    Lautaro Acosta
    Davide Monti
    Patricia Kopatchinskaja
    ____________________________
    Migliori 3 brani di MaterDea:
    Talagor of the storms
    Broomoon
    Benandantes, Malandantes
    ____________________________
    Migliori 3 artisti italiani:
    Fabrizio De Andrè
    Franco Battiato
    Stefano Belisari
    ____________________________
    Strumentazione:
    L’inconscio
    ____________________________
    Cosa bevi prima di un Live?
    Sambuca liscia senza ghiaccio
    ____________________________
    Citazione preferita:
    "Non è mettendo in cattiva luce gli altri che si acquisisce splendore"
    Giulia nasce nel 1993 e, all’età di 8 anni, intraprende lo studio del violino sotto la guida della Prof.ssa Elena Gallafrio presso l’Istituto Musicale di Rivoli. Nel 2005 viene ammessa al Conservatorio G. Verdi di Torino sotto la guida del M° Silvio Bresso e nel 2014 consegue il diploma di Laurea a pieni voti. Si è specializzata con maestri quali Massimo Marin, Francesco De Angelis, Vadim Brodsky, Feng Ning, Igor Tkatchouk, Shlomo Mintz e ha seguito masterclasses orchestrali con Salvatore Accardo, Amiram Ganz e Donato Renzetti. Ha partecipato alle due edizioni di “Innamorati della cultura” insieme all’Orchestra del Teatro Regio di Torino; a “Sapientiam dedit illi” presso l’Auditorium Rai. Partecipa annualmente al progetto “Mozart Nacht und tag” e alla Manifestazione MiTo Settembre Musica. Collabora con le più importanti orchestre del panorama piemontese come l’orchestra Camerata Ducale di Vercelli, con la quale ha, tra gli altri, suonato al Teatro Coliseo di Buenos Aires, l’orchestra Giovanni Battista Polledro, l’orchestra ArchiVivi, l’orchestra Magister Harmoniae, con la quale si è esibita più volte anche come solista, l’orchestra Melos ArteMusica, l’Orchestra Sinfonica di Asti, con cui ha partecipato al Ravello Festival. Fa parte dell’Orchestra Filarmonica di Torino, con cui ha anche partecipato al Torino Classical Music Festival e a MiTo Settembre Musica. Fa inoltre parte della MG_INC Orchestra di Parma, dell’orchestra internazionale SaiSymphony, dell’Orchestre de Chambre des Hautes-Alpes e dell’Ensemble Vauban. Dal 2012 è insegnante presso l’Associazione Musica Insieme di Grugliasco e tiene laboratori di musica per scuole dell’infanzia e scuole primarie. Viene selezionata, a seguito di audizione nel gennaio 2015, per partecipare al corso di formazione orchestrale organizzato dalla Società del Quartetto di Vicenza, tenuto dal M°Leon Spierer, e vince una borsa di studio come migliore allieva. Ha partecipato alla Masterclass of Early Music organizzata da Hudební lahůdky presso Kunin, seguendo lezioni di violino e improvvisazione tenute da Davide Monti e Martina Pastuszka. Ha partecipato alla stagione operistica Luglio Musicale Trapanese 2016. Attualmente frequenta l’Accademia di perfezionamento “Milano Music Masterschool” sotto la guida di Yulia Berinskaya, violinista e didatta di fama mondiale, erede del metodo Jankelevich. Ha partecipato alle edizioni 2014 e 2015 dell’International Music Festival- Summer University of Music of Hellas seguendo i corsi della medesima didatta; ha inoltre partecipato al Salso Summer Class & Festival, dove ha suonato come solista accompagnata dall’orchestra dei Musici di Parma. Nell’ambito non classico, si dedica da lungo tempo alla musica folk tradizionale da tutto il mondo, klezmer, tango, irish, latino-americana, indiana, ecc. Fa parte di molteplici progetti pop cantautoriali italiani. Suona stabilmente in duo col fisarmonicista Matteo Castellan, con cui propone musiche tradizionali internazionali e composizioni proprie.

     

Il nostro Ultimo Viaggio - Egeria Journey 2014/2015

Haggard + SoundStorm + MaterDea

31 Ottobre 2014

Audiodrome Moncalieri - ore 22.00

Ascoltaci

Matas tracks
show-hide-button

    Preset Color

  • Preset 1
  • Preset 2
  • Preset 3
  • Preset 4
  • Preset 5
  • Preset 6